SOMMARIO

CHI SIAMO

CONTATTI

LINKS

     

EVENTI STORICI

ARTE ARALDICA

USI - COSTUMI

ECONOMIA GENEALOGIE

FONTI

Attivita'

 

STEFANO CASTELLO

 

Attività culturale

Ø      1985 ÷ 2009:

·        In qualità di libero ricercatore di Storia medioevale e di Storia dell’Arte Medioevale promuove studi e ricerche sulla presenza in Sardegna di Ordini religiosi e militari;

 

·        Guida Turistica n. 563 del registro regionale delle Guide Turistiche della Regione Autonoma della Sardegna.

Ø      1990 ÷ 2009:

·        In qualità di libero ricercatore di etnomusicologia e di suonatore di launeddas promuove lo studio, la salvaguardia e la divulgazione nel territorio sardo, nazionale ed internazionale della cultura musicale legata a questo strumento tradizionale;

Ø      1991 ÷ 1992:

·        Ha frequentato un corso regionale biennale di 1400 ore per il "Restauro di materiale ceramico archeologico", organizzato dall’ente di formazione E.FO.P.A. con sede a Capoterra e riconosciuto dalla Regione Autonoma della Sardegna, col quale ha potuto maturare significative esperienze negli stages di lavoro presso i musei archeologici dei comuni di Villanovaforru, Pula e Montelupo Fiorentino;

Ø      1996:

·       Collaborazione alla progettazione della mostra "Milites" organizzata dall’associazione Club Modellismo Storico di Cagliari e realizzata nel mese di dicembre a Cagliari, presso la Cittadella dei Musei;

Ø      1997 - 1998:

·        Fondatore e presidente dell'associazione culturale “SicuTeraT” di Cagliari, ha collaborato con soprintendenze, enti di ricerca, scuole ed associazioni culturali per la realizzazione di progetti, mostre, programmi, pubblicazioni e per l’organizzazione di convegni, conferenze e visite guidate con l'obiettivo di garantire la salvaguardia, la valorizzazione, il recupero e la divulgazione del patrimonio storico, artistico, culturale ed architettonico della Sardegna, e con l’intento di sviluppare in tutte le stagioni dell’anno un turismo compatibile con l’ambiente;

·        Collaborazione con i Comuni di Sinnai, Maracalagonis e Muravera per studi storici, progetti di restauro e recupero delle torri costiere di Capo Boi (Sinnai), Su Fenogu (Maracalagonis), Torre della Porta (Muravera);

·        Progettazione e realizzazione degli allestimenti nella mostra inserita in “Incontri culturali 1997. Una comunità nella storia” (Maracalagonis);

·        Collaborazione con il Comune di Cagliari alla realizzazione della manifestazione “Cagliari Monumenti Aperti” con l’apertura al pubblico della torre di Calamosca, e collaborazione con l’associazione “SicuTeraT” di Cagliari all’ideazione, progettazione e realizzazione della mostra didattica allestita nei locali della stessa torre;

Ø      1999:

·        Collaborazione con l’Istituto di storia dell’Europa Mediterranea del C.N.R. di Cagliari nell’ambito del progetto di Censimento dei santuari italiani, promosso dall’Ecòle Française di Roma sotto l’Alto Patronato della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa. Ha curato la schedatura del santuario di Santa Maria di Seve (SS);

·         Vincitore del primo premio nella sezione “Ricerche e composizioni originali del concorso “Siliqua: storia, cultura, tradizioni” bandito dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Siliqua il 10 aprile 1999 con lo studio “ La Curadorìa di Sigerro: vicende attorno alla villa di Acquafredda”, effettuato in collaborazione con Simonetta Sitzia e Giovanni Serreli, ricercatori dell’ISEM-CNR di Cagliari. Premio fuori classifica nella sezione “Documenti per il reperimento della bolla papale del 1238 che attesta la più antica esistenza della fortificazione (vedi pubblicazione in Almanacco di Cagliari).

Ø      2000 - 2001:

·        Ha ideato ed organizzato in collaborazione con gli Assessorati della Cultura e Pubblica Istruzione dei Comuni di Sinnai, Maracalagonis, Las Plassas, Sanluri e Norbello, una manifestazione itinerante nei citati Comuni dal titolo “Peregrinatio: il cammino dell’umanità – I Cavalieri del Tau in Sardegna”, comprendente in ogni sua tappa due mostre didattiche, un convegno storico ed un concerto di canti medioevali;

·        Ideazione e realizzazione del pannello dal titolo: “La Curadoria del Cixerri e la villa di Acquafredda”, per la mostra didattica tenutasi il 29 maggio 2001 presso il palazzo baronale di Sorso, organizzata dal Dipartimento di Storia dell’Università di Sassari, dal Dipartimento di Scienze Archeologiche dell’Università di Pisa, e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sorso, nell’ambito del Convegno Nazionale “Vita e morte dei villaggi rurali tra medioevo ed età moderna.
Dallo scavo della villa De Geriti ad una pianificazione della tutela e della conoscenza dei villaggi abbandonati della Sardegna
(Sassari, Aula Magna della Sapienza - 26-29 Maggio 2001).

Ø      2002:

·        Relatore nell’ambito del Seminario di studi dal titolo: “I Regni giudicali sardi. Sei incontri con la storia e la cultura giudicale”, organizzata dall’Associazione “Arxiu de Traditions” in collaborazione con la L.U .C. – Libera Università del Campidano e tenutasi il 18 gennaio a Selargius presso la sede della L.U.C., con la relazione “I Cavalieri del Tau nei Regni giudicali sardi”;

·        Relatore nell’ambito del Seminario di studi “II° Incontro sui Castelli in Sardegna”, organizzato dall’associazione “Arxiu de Tradicions” a Las Plassas il 17 aprile, con la relazione “Il castello giudicale di Acquafredda”;

 Ø      2003 :

·        Ideazione ed organizzazione della conferenza “Introduzione alla teoria e alla pratica della Medicina Alchemica e della Medicina Spagirica” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, Sport, Spettacolo, Pubblica Istruzione, Turismo e Lingua Sarda del Comune di Quartucciu, tenutasi il 18 gennaio nei locali della Sala Consiliare dello stesso Comune;

 Ø      2004:

·        Relatore in occasione del Convegno storico “Eventi Culturali d’Arte e di Costume” promosso dal Comune di Fordongianus e tenutosi il 2 luglio presso la Casa Aragonese , con la relazione  La Chiesa e il Monastero dell’Ordine di San Giacomo di Altopascio a Fordongianus”;

·        Relatore nell’ambito del “XIV° Colloque International de Glyptographie” tenutosi a Chambord (Spagna) dal 19 al 23 luglio e promosso dal C.I.R.G. – Centre International de Recerches Glyptographiques (Braine-le-Chateau – Belgio), con la relazione “Segni lapidari in Sardegna. Spunti per la ricerca e la catalogazione”;

 Ø      2004 ÷ 2009:

·        In qualità di collaboratore, fa parte della Redazione della rivista PARAULAS, mensile di economia, storia, lingua e cultura sarda;

 Ø      2005:

·        Collaborazione alla ideazione ed organizzazione della conferenza “Maestri e Maestranze in Sardegna”, tenutasi il 20 maggio ad Oristano presso la chiesa di San Giovanni de Is Froris, nell’ambito della manifestazione nazionale della VII Settimana Nazionale della Cultura “L’Italia è Arte per tutti” organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Nell’occasione della stessa ha partecipato anche come relatore con il contributo “Segni lapidari in Sardegna: spunti di ricerca”;

·       Collaborazione alla realizzazione del percorso espositivo della mostra “I Templari e la Sardegna” presso la Torre Aragonese di Santa Teresa Gallura, organizzata dal 1 al 20 agosto dall’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Tempio-Ampurias, con il patrocinio del Comune di Santa Teresa Gallura e dell'Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo;

·        Relatore nell’ambito della conferenza “ La Chiesa a Decimo”, organizzata il 12 novembre a Decimomannu presso il Centro di Aggregazione Sociale, dal Circolo Arci Bauhaus di Decimomannu, con la relazione “Ordini equestri ed ospedalieri medievali nelle curadorias di Decimo e Gippi”;

 Ø      2006:

·        Relatore nell’ambito del “XV° Colloque International de Glyptographie” tenutosi a Cordoba (Spagna) dal 18 al 22 luglio e promosso dal C.I.R.G. – Centre International de Recerches Glyptographiques (Braine-le-Chateau – Belgio), con la relazione “Segni lapidari in Sardegna. Nuove acquisizioni e prime comparazioni”;

·        Nel mese di dicembre, fondatore e membro del direttivo dell'A.C.A.O. - Associazione Culturale Artistica Oristanese, con sede ad Oristano, che si propone di promuovere, sviluppare, diffondere e valorizzare la conoscenza e la diffusione della cultura e di tutte le forme di espressione artistica della Sardegna.

 Ø      2007:

·        Collaborazione alla ideazione ed organizzazione della Giornata di studio “Il territorio e gli insediamenti dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme attraverso le fonti”, facente parte del programma di manifestazioni dal titolo Insediamento e Territorio, Dottorato in Storia Moderna e Contemporanea, Master di Secondo Livello in “Risorse geografiche della Sardegna”, organizzate dall'ISEM-CNR di Cagliari, e dal Dipartimento di Studi Storici, Geografici e Artistici dell’Università degli Studi di Cagliari, tenutasi l’11 maggio 2007 a Cagliari presso la sede dell'ISEM CNR. Nell’occasione della stessa, ha partecipato come relatore con il contributo “La precettoria di San Leonardo di Sette Fontane attraverso alcune fonti inedite”;

·        Ideazione e realizzazione, in collaborazione con il Comune di Simaxis, della manifestazione “Simaxis nel tempo. L'Ordine di Malta a Simaxis: notizie storiche, toponimi, documenti inediti”, tenutasi il 12 maggio 2007 presso il Monte Granatico di Simaxis, comprendente un convegno storico ed un concerto di canti medioevali del coro “Nocte Surgentes” di Villasor, inserita nel programma di manifestazioni dal titolo Insediamento e Territorio, Dottorato in Storia Moderna e Contemporanea, Master di Secondo Livello in “Risorse geografiche della Sardegna”, organizzate dall'ISEM-CNR di Cagliari, e dal Dipartimento di Studi Storici, Geografici e Artistici dell’Università degli Studi di Cagliari; ed inserita inoltre nel programma delle manifestazioni della IX Settimana Nazionale della Cultura “C'è l'Arte per te, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Nell’occasione della stessa, ha partecipato come relatore con il contributo “L’Ordine di Malta e la Sardegna: il salto di Sant’Elena a San Vero Congius ed i beni della Commenda di San Leonardo di Sette Fontane”;

·        Collaborazione con il Comune di Gesico per l’ideazione, progettazione e realizzazione della grafica dei pieghevoli-invito relativi al concerto “Rime e canti del popolo sardo” facente parte delle manifestazioni della IX Settimana Nazionale della Cultura “C'è l'Arte per te, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali; nonché per l’ideazione, progettazione e realizzazione della grafica dei pieghevoli-invito e l’organizzazione delle attività didattiche per la realizzazione della manifestazione “Monumenti Aperti”, con l’apertura al pubblico nei giorni 19-20 maggio 2007 della chiesa di Santa Maria d’Itria, e dei siti archeologici di Muttas Nieddas e di San Sebastiano;

·        Relatore della conferenza “Simboli, Terra, Aria, Acqua, Fuoco …L’Acqua e la Beata Vergine d’Itria” esposta il 6 ottobre 2007 nell’ambito della manifestazione “Di Arte … In Arte – Simboli Segni Forme”, organizzata dal Comune di Selargius dal 30 settembre al 7 ottobre 2007;

·        Relatore nell’ambito della presentazione dei lavori del progetto di ricerca “Romana Racconta”, incentrato sulle tradizioni popolari, la lingua e la storia dell’insediamento umano, tenutosi il 15 dicembre 2007 presso il Centro Sociale di Romana (SS), e promosso dall’Istituto di Studi e Ricerche “Camillo Bellieni” di Sassari, con la relazione “Ordini equestri in Sardegna. I Cavalieri di Malta a Romana”.

 Ø      2008:

·        Relatore della conferenza “Maestri, maestranze ed Ordini cavallereschi nella Sardegna giudicale” esposta ad Iglesias il 16 maggio 2008 presso la sede dell’Associazione Lao Silesu, nell’ambito del ciclo di conferenze organizzate dalla stessa per il detto anno.

 

·        Ideazione ed organizzazione, in collaborazione con il Comune di Gesico, della manifestazione Sonus Antigus, tenutasi a Gesico il 20 luglio 2008 presso la Casa Schirru , nell’ambito del programma di eventi estivi di cultura e di spettacolo E…state a Casa Schirru, comprendente una mostra di strumenti musicali della Tradizione sarda (di proprietà di Orlando Maxia) ed una conferenza-concerto eseguita dall’insieme strumentale Orchestra popolare sarda”, diretto da Orlando Maxia e della quale in sottoscritto fa parte, che ha proposto brani della tradizione musicale sarda con l’utilizzo dei principali strumenti tradizionali isolani, suonati singolarmente e a “concordia”. Tra l’esecuzione di un brano e l’altro, è stata esposta dagli stessi artisti-ricercatori la propria esperienza vissuta a fianco dei loro maestri e sono state evidenziate le caratteristiche peculiari degli strumenti che utilizzati, quali: launeddas, organetto diatonico, tamburello, su sulittu, sa trunfa, is benas, su piffaru e tumbarinu.

 

 

·        Ideazione ed organizzazione, in collaborazione con la “Fondazione Sa Sartiglia” di Oristano, della conferenza “Sartiglia, Ordini equestri e Sovrani giudicali: nuove linee di studio sulle radici delle manifestazioni equestri”, tenutasi il 27 settembre 2008 presso l’Hospitalis Sancti Antonii di Oristano, inserita nel programma delle manifestazioni delle Giornate Europee del Patrimonio, organizzate dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con lo slogan Le grandi strade della cultura: viaggio tra i tesori d’Italia. Nell’occasione della stessa, ha partecipato come relatore con il contributo “Nuove ipotesi di ricerca sulle origini delle manifestazioni equestri nella provincia di Oristano. La presenza degli Ordini religioso-militari nel Regno giudicale d’Arborea”.

·        Ideazione ed organizzazione, in collaborazione con il Comune di Silius, della manifestazione “Il castello di Orguglioso: un baluardo della nostra storia”, tenutasi a Silius il 28 settembre 2008 e comprendente:

§         visita guidata al castello Orgoglioso, in località Sassai, condotta da Stefano Castello, Guida Turistica regionale, con orario h. 10.00 – 13.00 e h. 15.00 – 17.00, che ha visto la partecipazione di 153 persone di ogni età.

§         conferenza sullo stato delle conoscenze storiche e dei restauri, nonché sulle prospettive future di fruizione della fortificazione, presso la ex Casa Lecis alle h. 18.00, coordinata da Stefano Castello, alla quale sono intervenuti il Sindaco di Silius Sig. Giuseppe Erriu, il Dott. Giovanni Serreli dell’Istituto per la Storia dell’Europa Mediterranea del CNR di Cagliari, il Dott. Umberto Oppus giornalista pubblicista nonché sindaco del Comune di Mandas, e la Dott.ssa Donatella Salvi della Soprintendenza ai Beni Archeologici delle Province di Cagliari e Oristano, con la partecipazione di 47 persone.

 Ø      2009:

·        Ideazione ed organizzazione, in collaborazione con il Comune di Romana, della manifestazione Presentazione del libro: ROMANA. insediamento umano, tradizioni e lingua tenutasi il 18 aprile 2009 presso il Centro culturale di Romana in collaborazione anche con l’Istituto di Studi e Ricerche “Camillo Bellieni” di Sassari; e della manifestazione “Visita guidata alle chiese campestri di Santa Maria de s’Ispidale e di San Lussorio”, tenutasi il 19 aprile 2009, tutte e due inserite nel programma delle manifestazioni della XI° Settimana della Cultura 2009, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con lo slogan La cultura è di tutti: partecipa anche tu.

 

·        Ideatore, organizzatore e relatore, in collaborazione con il Comune di San Vero Milis, della conferenza L’Ordine di Malta a San Vero Milis: notizie storiche, toponimi e documenti inediti tenutasi il 24 aprile 2009 presso il Centro sociale di San Vero Milis, inserita nel programma delle manifestazioni della XI° Settimana della Cultura 2009, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con lo slogan La cultura è di tutti: partecipa anche tu.

 

·        Ideazione ed organizzazione, in collaborazione con il Comune di Silius, della manifestazione Visita guidata al castello Orguglioso tenutasi il 25 e 26 aprile 2009 ed inserita inserita nel programma delle manifestazioni della XI° Settimana della Cultura 2009, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con lo slogan La cultura è di tutti: partecipa anche tu, comprendente una visita guidata al castello di Orgoglioso, in località Sassai, condotta da Stefano Castello, Guida Turistica regionale, con orario h. 10.00 – 13.00 e h. 16.00 – 19.00.

 

·        Ideazione ed organizzazione, in collaborazione con il Comune di Silius, della manifestazione Visita guidata al castello Orguglioso tenutasi il 24 maggio 2009 – ed inserita anche nella manifestazione regionale “Monumenti Aperti” e nella manifestazione “Sagra della pardula 2009 – comprendente una visita guidata al castello di Orgoglioso, in località Sassai, condotta da Stefano Castello, Guida Turistica regionale, con orario h. 10.00 – 13.00 e h. 16.00 – 19.00, che ha visto la partecipazione di 76 persone.

·        Relatore e portavoce del Comune di Fordongianus alla presentazione ed inaugurazione della mostra “I Sigilli dell’Ospedale di Altopascio. Segni di autorità, simboli di salvezza” (Altopascio, 9 – 22 maggio 2009) tenutasi nella Sala Granai di piazza Ospitalieri ad Altopascio (Pr. Lucca), dove sono stati esposti al pubblico per la prima volta 18 antichi sigilli provenienti da vari musei e archivi italiani – tra i quali sia le originali matrici sigillari che i sigilli in ceralacca o l’impressione in inchiostro su carta – adoperati dal medioevo alla fine del XVI secolo da diversi dignitari dell’ Ordine equestre ed ospedaliero di San Giacomo di Altopascio. Tra gli esemplari esposti erano presenti anche le copie dei due sigilli trovati in Sardegna, tra i quali quello trovato nel 1879- 80 a Fordongianus durante alcuni lavori di restauro del vecchio ponte Hypsitano sul fiume Tirso. Nell’occasione, Stefano Castello ha collaborato per la realizzazione del catalogo della mostra, curando in particolare l’appendice dal titolo L’Ordine di San Giacomo di Altopascio in Sardegna, con una sintesi dei propri studi riguardanti gli stanziamenti od “obedientiae”, le case filiali della Sardegna collegate anticamente alla casa madre di Altopascio.

·        Collaborazione con il Comune di Oristano, in qualità di libero ricercatore e guida turistica, alla realizzazione della manifestazione “Monumenti Aperti” con l’apertura al pubblico nelle giornate del 17 e 18 ottobre del complesso ospedaliero di Sant’Antonio, con la realizzazione di visite guidate alla struttura e con l’esposizione di una mostra didattica sulla storia ed attività ospedaliera dell’Istituto assistenziale nel corso dei secoli.

·        Relatore nell’ambito del convegno “Luoghi e Arte”, tenutosi il 12 dicembre 2009 presso il Centro Sociale di Romana (SS), e promosso dal Comune di Romana in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Sassari-Nuoro, la Soprintendenza BAPSAE per le Province di Sassari-Nuoro, l’Università degli Studi di Sassari, la Pro Loco di Romana, l’Associazione “Sas Amoradas” di Romana, le associazioni “Elighelande Teatro” e Su “Cuncordu Iscanesu” di Scano Montiferro, con la relazione “Dimore rurali e arte sacra a Romana: la chiesa di San Giovanni di Sottoterra dell’Ordine di Malta”, in occasione degli esiti di scavo archeologico e del rinvenimento della chiesa semi-ipogeica di San Giovanni di Sottoterra, già preannunciato nella conferenza di Romana del 15 dicembre 2007 con la scoperta dell’ubicazione esatta in località Costa-Piras.

·        Ideatore e organizzatore del convegno storico L’Ordine di Malta a Nurachi: notizie storiche, toponimi, documenti inediti e musica sacra”, tenutosi il 27 dicembre 2009 presso la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista di Nurachi, in collaborazione con il Comune di Nurachi, la Provincia di Oristano e la Pro Loco di Nurachi. Nell’occasione della stessa, ha partecipato anche come relatore con il contributo “L’Ordine di Malta e la Sardegna : la precettoria dei S. Giusto e Pastore di Nurachi ed i beni della Commenda di San Leonardo di Sette Fontane”. A cornice dell’evento si è tenuto il concerto “Hodie Christus natus est” dell’insieme vocale e strumentale Nocte Surgentes di Villasor, diretto da Giuseppe Tassara.

Ø      2010:

·        Nel mese di marzo, fondatore e membro del direttivo della A.ST.RI.S.- Associazione Studi e Ricerche Sardegna, con sede ad Oristano.

·        Ideatore e organizzatore del convegno storico L’Ordine di Malta a Tresnuraghes: notizie storiche, toponimi, documenti inediti, musica medievale”, tenutosi il 17 aprile 2010 presso la chiesa di San Lorenzo di Tresnuraghes, in collaborazione con il Comune di Tresnuraghes, l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano. Nell’occasione della stessa, ha partecipato anche come relatore con il contributo “L’Ordine di Malta e la Sardegna : la precettoria di Santa Maria de Idili o di Loreto a Tresnuraghes, ed i beni della Commenda di San Leonardo di Sette Fontane”.

·     Ideazione ed organizzazione, in collaborazione con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della manifestazione “Visita guidata alle chiese campestri di Santa Maria de s’Ispidale e di San Giovanni di Sottoterra”, tenutasi a Romana il 18 aprile 2010 e condotta da Stefano Castello guida turistica regionale, inserita nel programma delle manifestazioni della XII Settimana della Cultura 2010, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

·     Ideazione ed organizzazione della visita guidata “Luoghi della memoria tra fede e tradizione: itinerario cittadino e visita all’Abbazia di N.S. di Paulis”, in collaborazione con il Comune di Uri, la Pro Loco di Uri e delle associazioni A.ST.RI.S. di Oristano e PAULIS di Uri, tenutasi a Uri il 18 aprile 2010, inserita nel programma delle manifestazioni della XII Settimana della Cultura 2010, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. In particolare la visita all’abbazia cistercense di N.S. di Paulis è stata curata dalla Dott.ssa Scudino della Sopr. BAPSAE per le Province di SS-NU, dal Dott. Giovanni Biddau Sindaco di Uri, e da Stefano Castello guida turistica regionale;

·     Ideatore e organizzatore della manifestazione L’Ordine di Malta e le saline della Nurra: notizie storiche, toponimi, documenti inediti, musica medievale”, inserita nel programma delle manifestazioni della XII Settimana della Cultura 2010, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, tenutasi il 23 aprile 2010 presso la sala consiliare del Comune di Stintino, in collaborazione con il Comune di Stintino, la Provincia di Sassari, l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, l’associazione “Cantori della Resurrezione” di Portotorres, la Pro Loco di Stintino. Essa comprendeva un convegno storico, nell’occasione del quale, Stefano Castello ha partecipato anche come relatore con il contributo “L’Ordine di Malta e le saline della Nurra: notizie storiche, toponimi, documenti inediti”. A cornice dell’evento si è tenuto il concerto “In sal sapientiae aeternae” dell’insieme vocale “Cantori della Resurrezione” di Portotorres diretto da Antonio Sanna.

·     Ideatore ed organizzatore, in collaborazione con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della visita guidata “L’Ordine equestre ed ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme a San Leonardo di Sette Fontane”, tenutasi il 25 aprile 2010 presso il villaggio e chiesa di San Leonardo di Sette Fontane, e condotta da Stefano Castello guida turistica regionale, inserita nel programma delle manifestazioni della XII Settimana della Cultura 2010, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

·     Ideatore ed organizzatore, in collaborazione con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della manifestazione  L’Ordine di Malta a Bosa: notizie storiche, toponimi, documenti inediti, musica medievale”, inserita nel programma delle manifestazioni delle Giornate Europee del Patrimonio 2010, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, tenutasi il 25 settembre 2010 presso la chiesa dell’ex convento dei Cappuccini di Bosa, in collaborazione con il Comune di Bosa, l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, l’associazione “Nocte Surgentes” di Villasor. Essa comprendeva un convegno storico, nell’occasione del quale, Stefano Castello ha partecipato anche come relatore con il contributo “L’Ordine di Malta ed i beni della Baiulia e Commenda di San Leonardo di Sette Fontane: il salto di Andronis e la tanca di San Pietro e Santa Caterina di Pitinuri, nell’antica giurisdizione di Bosa”. A cornice dell’evento si è tenuto il concerto “Veni Creator Spiritus” dell’insieme vocale “Nocte Surgentes” di Villasor diretto da Giuseppe Tassara.

·     Ideatore ed organizzatore, in collaborazione con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della visita guidata “L’Ordine equestre ed ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme a San Leonardo di Sette Fontane”, tenutasi il 26 settembre 2010 presso il villaggio e chiesa di San Leonardo di Sette Fontane, e condotta da Stefano Castello guida turistica regionale, inserita nel programma delle manifestazioni delle Giornate Europee del Patrimonio 2010, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

  Ø      2011:

·    Ideatore e organizzatore in collaborazione con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della visita guidata “Le chiese campestri di San Lussorio e dell'Ordine di Malta a Romana”, facente parte del progetto biennale L’Ordine di Malta e la Sardegna: l’insediamento di Santa Maria de s’Ospidale a Romana, facente parte del progetto biennale L’Ordine di Malta e la Sardegna: l’insediamento di Santa Maria de s’Ospidale a Romana”, inserita nel programma delle manifestazioni della XIII° Settimana della Cultura 2011, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, tenutasi il 10 aprile 2011 e condotta da Stefano Castello, guida turistica regionale, presso la chiesa di Santa Maria de S’Ospidale, con inoltre l’esposizione di inediti dati storici sulla chiesa di San Giovanni di Sottoterra da lui scoperta e recentemente riportata alla luce con scavo archeologico a cura della Soprintendenza Archeologica di SS-NU; e presso la chiesa di San Lussorio da Stefano Castello con la collaborazione della Dott.ssa Simonetta Sitzia.

·   Collaborazione con l’associazione SEL E SAR di Selargius per l’organizzazione della manifestazione comprendente l’incontro di studi e mostra “Gli Spazi del Sacro – chiese campestri, santuari, culti e devozioni in quattro paesi della Trexenta”, tenutasi a Guasila il 15 aprile 2011 presso il Montegranatico, nell’ambito della XIII° Settimana della Cultura 2011, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

·    Ideazione ed organizzazione, in collaborazione con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della visita guidata “La chiesa e ospedale medievale di San Leonardo di Sette Fontane e l’Ordine cavalleresco di San Giovanni di Gerusalemme”, tenutasi il 17 aprile 2011 presso il villaggio e chiesa di San Leonardo di Sette Fontane, e condotta da Stefano Castello guida turistica regionale, inserita nel programma delle manifestazioni della XIII° Settimana della Cultura 2011, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

·    Ideatore e organizzatore in collaborazione con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della rievocazione storica “L’Ordine di Malta a Romana”, tenutasi a Romana il 29 maggio 2011, facente parte del progetto biennale L’Ordine di Malta e la Sardegna: l’insediamento di Santa Maria de s’Ospidale a Romanae comprendente un corteo di figuranti cavalieri in costume storico del 1500 dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme detto di Malta, e la rappresentazione della cerimonia di riconsegna della chiave della chiesa di Santa Maria de S’Ospidale da parte del Maggiore di Giustizia di Romana al Cavaliere giovannita Commendatore di San Leonardo di Sette Fontane come atto formale di consegna dell’antica proprietà del salto boscoso di Litto e delle due chiese di Santa Maria e di San Giovanni detta di Sottoterra. A cornice di tale evento si sono svolte delle manifestazioni di abilità equestre, con una corsa all'anello e una corsa a pariglie. http://www.videolina.it/view/servizi/15523.html.

·   Collaborazione con l’associazione SEL E SAR di Selargius per l’organizzazione della manifestazione comprendente l’incontro di studi e mostra “Gli Spazi del Sacro – chiese campestri, santuari, culti e devozioni in quattro paesi della Trexenta”, tenutasi a Guamaggiore  il 20 luglio 2011 presso la chiesa di San Pietro, nell’ambito della XIII° Settimana della Cultura 2011 del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dove in qualità anche di relatore ha presentato lo studio Segni lapidari in Sardegna: San Pietro e Santa Maria Maddalena di Guamaggiore.

·      Relatore nell’ambito dell' incontro di studio “Culto dei santi, santuari e forme della devozione nella Provincia del Medio Campidano” a cura dell'ISEM-CNR di Cagliari, tenutosi l'8 agosto 2011 presso il Caffè letterario di Villacidro, con la relazione “Searu: mansione dell'Ordine di San Giacomo di Altopascio e luogo di culto dell'arcangelo Michele”.

·    Ideatore ed organizzatore, in collaborazione con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della manifestazione “Visita guidata alla chiesa e muristenes di San Leonardo di Sette Fontane”, tenutasi il 24 settembre 2011 presso il villaggio e chiesa di San Leonardo di Sette Fontane, e condotta da Stefano Castello guida turistica regionale, inserita nel programma delle manifestazioni delle Giornate Europee del Patrimonio 2011, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

·      Ideatore ed organizzatore, in collaborazione con il Comune di Uri e con l’associazione A.ST.RI.S. di Oristano, della manifestazione “Hortus Conclusus: i Cistercensi in Sardegna e l'abbazia di N.S. di Paulis”, tenutasi a Uri il 25 settembre 2011 inserita nel programma delle manifestazioni delle Giornate Europee del Patrimonio 2010, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e comprendente:

§         un convegno di studi sull'attività religiosa e sociale dell'abbazia di N.S. di Paulis e sulle relazioni politico-economiche tra l'Ordine cistercense ed i Regni giudicali sardi, con esposizione degli esiti degli ultimi scavi e restauri a cura della Soprintendenza BAPPSAE di Ss-Nu, tenutosi presso la chiesa di Santa Croce di Uri, coordinato dalla Dott.ssa Simonetta Sitzia, al quale sono intervenuti come relatori: Mons. G.A. Niola parroco di Uri, Dott. G. Colombini, Stefano Castello e la Dott.ssa D. Scudino della Sopr. BAPPSAE di Ss-Nu;

§         una visita guidata all’abbazia cistercense di N.S. di Paulis curata dalla Dott.ssa Scudino della Sopr. BAPSAE per le Province di SS-NU;

§         il concerto Hortus Conclusus es Dei genitrixdel coro "Cantori della Resurrezione" di Portotorres con canti gregoriani della tradizione cistercense, e del suonatore di Launeddas Stefano Castello con melodie sacre tradizionali sarde, tenutosi nella chiesa di Santa Croce di Uri.

Pubblicazioni

±    Quando a Norbello c’erano i Templari, Norbello 1995;

±    La curadoria di Sigerro: vicende attorno alla villa di Acquafredda, coautore con la Dott.ssa Simonetta Sitzia (CNR, Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, Cagliari) e al Dott. Giovanni Serreli (CNR, Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, Cagliari), pubblicato nel 1999 nel sito Internet: http://web.tiscali.it/biblsiliqua/storialocale.htm ;

±    I Cavalieri del Tau nei Regni giudicali sardi, in Momenti e luoghi del pellegrinaggio nei Regni giudicali sardi, atti del Convegno di studi (Selargius, 2 dicembre 2000), Cagliari 2000, pp. 1-32;

±    I Cavalieri del Tau in Sardegna, pubblicato nel 2000 nel sito Internet  http://www.medioevoinsardegna.it ;

±    Il maniero rivisitato: il castello di Acquafredda e la curatoria di Cixerri nel Regno di Calari, coautore insieme alla Dott.ssa Simonetta Sitzia (collaboratrice del CNR, Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, Cagliari), in «Almanacco di Cagliari», anno 2000;

±    Quando a Norbello c’erano i Templari, in atti del convegno di studi Tracce della presenza templare in Sardegna: Santa Maria di Norgillo, Norbello 27-28 aprile 2001, pp. 1-14;

±    Il santuario di Santa Maria di Seve (SS), pubblicato nel 2001 nel sito Internet:  http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it/AreaPubblica.htm

±    I Cavalieri del Tau in Sardegna: l’”obedientia” di Santa Maria di Seve, in «Almanacco gallurese», anno 2000-2001, pp. 257-261;

±    Il castello giudicale di Acquafredda, fa parte di G. Serreli – S. Sitzia – S. Castello,  Il castello di Acquafredda ed il suo territorio, in Roccas - Castelli in Sardegna, atti degli Incontri sui castelli in Sardegna (2001-2002) dell’associazione “Arxiu de Tradicions”, a cura di Sara Chirra, Oristano, 2002, pp. 66 – 70.

±    I sigilli “ritrovati”: l’Ordine di San Giacomo di Altopascio in Sardegna, in «Paraulas», 20, 2004, pp. 8-12;

±     Segni lapidari in Sardegna – Spunti per la ricerca e la catalogazione, in Actes du XIV° Colloque International de Glyptographie de Chambord, a cura del C.I.R.G. – Centre International de Recerches Glyptographiques, Braine-le-Château (Belgio) 2005, pp. 203-230;

±    Il mistero di San Lussorio, autore Stefano Castello, a cura di Nicola Pinna, in «L’Unione Sarda», Edizioni L’Unione Sarda, Cagliari, 31 dicembre 2005, visibile all’indirizzo: http://giornaleonline.unionesarda.ilsole24ore.com/Articolo.aspx?Data=20051231&Categ=0&Voce=1&IdArticolo=1215788

±    Castelli giudicali e Ordini religioso-militari: Il castello di Girapala, in «Mneme Ammentos», I, luglio-dicembre 2005, pp. 377-382;

±    Segni lapidari in Sardegna. Nuove acquisizioni e prime comparazioni, in Actes du XIV° Colloque International de Glyptographie de Cordoba, a cura del C.I.R.G. – Centre International de Recerches Glyptographiques, Braine-le-Château (Belgio), 2006, pp.57-90;

±    Un manoscritto giudicale “dimenticato”. Notizie inedite sulle relazioni tra il Regno d’Arborea e l’Ordine equestre di San Giovanni di Gerusalemme, in una pergamena cancelleresca del secolo XIV, in «Paraulas», 26, 2007, pp. 3-20;

±    Ordini equestri in Sardegna. I Cavalieri di Malta a Romana, in Romana. Insediamento umano, tradizioni e lingua, a cura di Michele Pinna, Sassari, 2007;

±    L’Ordine di Malta e la Sardegna : il salto di Sant’Elena a San Vero Congius ed i beni della Commenda di San Leonardo di Sette Fontane, in Simaxis nel tempo. L'Ordine di Malta a Simaxis: notizie storiche, toponimi, documenti inediti, atti del Convegno di studi (Simaxis, 12 maggio 2007), (in corso di stampa);

±    L’Ordine di Malta e la Sardegna. La precettoria di San Leonardo di Sette Fontane attraverso alcune fonti inedite, in Il territorio e gli insediamenti dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme attraverso le fonti, atti del Convegno di studi (Cagliari 11 maggio 2007), (in corso di stampa);

±    Ordini equestri ed ospedalieri medievali nelle curadorias di Decimo e Gippi, in Per una riscoperta della storia locale: la comunità di Decimomannu nella storia, a cura di C. Decampus, B. Manca, G. Serreli, Assemini, 2008, pp. 332-348;

±    Quella maschera misteriosa. Copre il volto del Componitori, ma qual’è la sua origine?, in «La Nuova Sardegna», venerdì 1 febbraio 2008, edizione locale p. 24, sezione Nazionale p. 35, visibile all’indirizzo:

http://ricerca.quotidianiespresso.it/lanuovasardegna/archivio/lanuovasardegna/2008/02/01/SO4SD_SO401.html

±    Le commende dei Giovanniti in Sardegna: studi e ricerche, coautore insieme alla Dott.ssa Maria Eugenia Cadeddu (CNR, Dip. Identità Culturale, Roma)  e al Dott. Giovanni Serreli (CNR, Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, Cagliari), in Comendas das Ordens Militares na Idade Média. actas do Seminário Internacional, Porto (Portogallo), 3 e 4 novembre 2008, a cura della Universidade Lusíada  di Porto, in «Militarium Ordinum Analecta. Fontes para o estudo das Ordens religiosos-militares», 11, 2009, pp. 25 – 36;

±    Milites Templi in Sardegna tra mito e storia, in «Almanacco gallurese», anno 2009-2010, pp. 295-312;

±    La maschera, enigma dello spirito. Il volto misterioso del Componidori al confine del tempo e della storia, autore Stefano Castello, a cura di Valeria Pinna, in «L’Unione Sarda», Edizioni L’Unione Sarda, Cagliari, 22 febbraio 2009, visibile all’indirizzo: http://giornaleonline.unionesarda.ilsole24ore.com/Articolo.aspx?Data=20090222&Categ=0&Voce=1&IdArticolo=2326336

±    L’Ordine di San Giacomo di Altopascio in Sardegna, in I Sigilli dell’Ospedale di Altopascio. Segni di autorità, simboli di salvezza” (Altopascio, 9 – 22 maggio 2009) a cura di Franca Maria Vanni, Ospedaletto (Pisa) 2009;

±   Dimore rurali e arte sacra a Romana (SS): la chiesa di San Giovanni di Sottoterra dell'Ordine di Malta, in Luoghi e Arte, atti del Convegno  (Romana, 12 dicembre 2009), (in corso di stampa);

±    L’Ordine di Malta e la Sardegna : la precettoria dei SS. Giusto e Pastore di Nurachi ed i beni della Commenda di San Leonardo di Sette Fontane, in L'Ordine di Malta a Nurachi: notizie storiche, toponimi, documenti inediti, atti del Convegno di studi (Nurachi, 27 dicembre 2009), (in corso di stampa);

±   L’Ordine di Malta e la Sardegna : la precettoria di Santa Maria de Idili o di Loreto a Tresnuraghes, ed i beni della Commenda di San Leonardo di Sette Fontane, in L'Ordine di Malta a Tresnuraghes: notizie storiche, toponimi, documenti inediti, atti del Convegno di studi (Tresnuraghes, 17 aprile 2010), (in corso di stampa);

±   L’Ordine di Malta e le saline della Nurra: notizie storiche, toponimi, documenti inediti, in L’Ordine di Malta e le saline della Nurra, atti del Convegno di studi (Stintino, 23 aprile 2010), (in corso di stampa); e in Stintino tra terra e mare, Quaderni Stintinesi a cura di Salvatore Rubino ed Esmeralda Ughi, Sassari 2011.

±   L’Ordine di Malta ed i beni della Baiulia e Commenda di San Leonardo di Sette Fontane: il salto di Andronis e la tanca di San Pietro e Santa Caterina di Pitinuri, nell'antica giurisdizione di Bosa, in L'Ordine di Malta a Bosa: notizie storiche, toponimi, documenti inediti, atti del Convegno di studi (Bosa, 25 settembre 2010), (in corso di stampa);

±   Relazioni tra Cistercensi, Giovanniti, Templari e confraternite di mestiere nella Sardegna giudicale, in Hortus Conclusus: i Cistercensi in Sardegna e l'abbazia di N.S. di Paulis, atti del Convegno di studi (Uri, 25 settembre 2011), (in corso di stampa);

 

 

 

Copyright © MEDIOEVOINSARDEGNA